ABOUT

[English below]
Elena Beatrice è regista, creative producer ed illustratrice.
Crede nella forza delle storie e il suo obiettivo è trovare il modo migliore per raccontarle ed arrivare a più persone possibili.
Negli ultimi anni si è dedicata principalmente ai progetti cinematografici, settore in cui lavora con Daniele Lince (regista), che è diventato nel frattempo anche suo marito, con cui condivide spesso la regia e le fasi di lavorazione dei loro progetti.
Tra i loro lavori più rappresentativi troviamo “Il ragazzo che smise di respirare”, presentato al festival Visioni Italiane (Cineteca di Bologna), che racconta il piano di un ragazzino di smettere di respirare per salvarsi dall’inquinamento, “reVirgination”, coproduzione italo-albanese, black-comedy che parla di amore, diritti delle donne e vecchie tradizioni, “Un caso di coscienza”, commedia surreale nata in collaborazione con Canon Italia e “Fulmini e Saette” con protagonista una Carolina Crescentini inedita nei panni di una supereroina.
Lavora anche in campo documentaristico e, tra i suoi titoli, figurano “Watch the Tempo”, docu-corto che ci porta nel backstage della Filarmonica del Teatro Regio di Torino e “Get Big”, il primo film italiano che racconta lo sport Ultimate Frisbee, vincitore nel 2018 del Premio Speciale della Giuria allo Sport Film Festival.
Attualmente, tra gli altri progetti in corso, è al lavoro per dare vita alla sua opera prima di fiction.


Elena Beatrice is a film director, creative producer and illustrator.
He believes in the power of stories and his goal is to find the best way to tell them and reach as many people as possible.
In the last few years, she has dedicated herself to film projects, a field in which she works with Daniele Lince (director), who in the meantime had become also her husband. She often shares with him the direction and processing phases of their projects.
Among their most representative works there are “Il ragazzo che smise di respirare” (eng. title “The Boy Who Stopped Breathing”), presented at the Visioni Italiane festival (Cineteca di Bologna), the story of a little boy who decides to stop breathing to save himself from pollution, “reVirgination“, an Italian-Albanian co-production, a black-comedy that talks about love, women’s rights and old traditions, “Un caso di coscienza” (eng. title “A Case of Conscience”), surreal comedy born in collaboration with Canon Italy and “Fulmini e Saette” (eng. title “Thunderbolts and Lightning Strikes”) starring Carolina Crescentini in the role of a superheroine .
He also works in the documentary filmmaking and, among her titles, there are “Watch the Tempo“, a docu-short film about the backstage of the Philharmonic of the Teatro Regio in Turin and “Get Big“, the first Italian film about Ultimate Frisbee, winner in 2018 of the Special Jury Prize at the Sport Film Festival.
Currently, among other ongoing projects, she is working on her first feature film.

IMDb Page